Moda sostenibile a Siena: prima che il fast fashion ci consumi

Dietro la mano invisibile della moda, si nascondono i fili di chi contolla i consumatori nel teatrino del risparmio. Anche a costo di sacrificare la sostenibilità del prodotto. L’abbigliamento usa e getta, il fast fashion,  incornicia anche le vie principali della realtà senese. Ma oltre la presenza prepotente della moda veloce, Siena conserva un cuore[…]

#URadioMusicFactory – alla scoperta dei giovani artisti in UniSi

Conosciamo insieme giovani artisti iscritti all’Università di Siena che tra studio ed esami si dedicano a questa nobile arte. Noi di uRadio abbiamo intervistato per voi Luca Lo Buglio, studente di Lettere, classe 2002, originario di Marsala (TP) Cosa ti ha portato a intraprendere la strada della musica? L: Ho iniziato a scrivere, comporre e[…]

Isotta: la nuova stella musicale Made in Siena

Intervista a Isotta Carapelli, in arte Isotta, cantautrice senese che ha trionfato al premio Bianca d’Aponte. Come nasce la sua musica? come sono organizzati e progettati i videoclip dei brani? Isotta ci parla dei suoi singoli “Io” e “Palla Avvelenata” Chi è Isotta e com’è nato il tuo rapporto con la musica? I: “Isotta come[…]

Biocastanea: cosmetics for a better life

DA UN CIRCOLO VIZIOSO AD UNA PRODUTTIVITÀ VIRTUOSA La ricerca è nata da un progetto su Fondo Europeo finanziato dalla regione Toscana. E’ un progetto collegato alla filiera agroforestale e la tematica riguarda la lotta al cambiamento climatico. I ricercatori, che hanno ideato il progetto, sono stati coinvolti dall’associazione della valorizzazione della castagna IGP del[…]

aborto

Siamo davvero libere di abortire? Intervista ad Alice Merlo, testimonial della pillola abortiva

Abortire in Italia non è così facile nonostante sia legale da quarant’anni. Alice, oltre a raccontarci la sua esperienza, ci spiega la concezione che si ha in Italia a riguardo dell’aborto e perchè ha deciso di metterci la faccia sostenendo la campagna UAAR. L’aborto in Italia è legale da quarant’anni con la legge 194. Oggi[…]

SUE : “Quello che ti pare”, un singolo sulla violenza contro le donne

È adesso disponibile su Spotify il nostro podcast in cui abbiamo intervistato Susanna Cisini, in arte SUE, cantautrice molto attiva dal punto di vista del sociale e sotto l’aspetto della parità di genere. Presentandoci il singolo “Quello che ti pare” ci spiega come la musica può contribuire nel sensibilizzare sul delicato tema della violenza di[…]

Linguaggio per tutti i generi

uRadio intervista: Linguaggio per tutti i generi. Il progetto unisi per l’inclusività linguistica

Linguaggio per tutti i generi Ha senso la declinazione al femminale delle professioni? E l’uso dell’asterisco per sensibilizzare sulle identità non binarie? Perchè l’uso del maschile plurale onnicomprensivo deve essere abolito? A queste e molte altre domande hanno risposto Elisa, Ilenia e la Prof. Alessandra Romano, che partecipano ad un tavolo di lavoro organizzato dall’Università[…]

DSU Toscana

L’assurdo caso degli studenti iraniani di unisi bistrattati dal DSU Toscana

Il DSU Toscana non è certo conosciuto per avere una buona fama tra gli studenti universitari. In cinque anni non mi è mai capitato di conoscere nessuno, e dico nessuno, che non abbia avuto lamentale relative ai bandi, alle borse di studio e agli alloggi. Provate quindi ad immaginare cosa possa significare per uno studente[…]

Lo Stato Sociale

INTERVISTA A LO STATO SOCIALE

Il 28 gennaio Lo Stato Sociale ha lanciato una notizia attraverso i propri profili social che ha sorpreso e spiazzato positivamente i loro fan : l’uscita di un disco ogni venerdì, uno per ogni componente del gruppo. Lo Stato Sociale sono un complesso che ha raggiunto la notorietà con la partecipazione alla 68esima edizione del[…]

Studenti Universitari

Studenti universitari: bilanci e aspettative post-Covid

Con questo articolo ho deciso di dare voce a loro, agli ultimi, ai disperati, ai dimenticati dai dpcm… gli studenti universitari! Certo, il 2021 è appena iniziato, e niente di meno che con un assalto al cuore delle istituzioni americane, ma l’anno scorso in questi giorni avevamo a che fare con gli incendi in Australia[…]