“Le nostre anime di notte” di Kent Haruf: la dolcezza di una pura intimità

Chiunque bazzichi un po’ per librerie e blog dedicati ai libri non può non aver sentito parlare nelle ultime settimane di un romanzo che è diventato un vero e proprio caso editoriale e che sta facendo parlare di sé sia per le sue doti intrinseche sia perché si tratta di un libro postumo da cui[…]

“L’esca” di José Carlos Somoza

” L’esca “ è un romanzo giallo scritto da José Carlos Somoza, scrittore cubano naturalizzato spagnolo laureato in psicologia nel 2010, col titolo originale spagnolo El Cebo. Il libro regala al lettore una storia avvincente, sensuale e ricca di suspence. L’autore, però, non abbandona il desiderio di denuncia dell’indifferenza politica nei confronti delle morti di[…]

Bauman: perdersi in un oceanico bicchiere d’acqua

Bauman è un sociologo (era: è morto il 9 gennaio!). Bauman è ebreo: un pesce fuor d’acqua nella Polonia occupata dai nazisti. Scappa in Unione Sovietica dove diventa marxista. Dopo la guerra, a Bauman il marxismo sembra troppo solidamente schematico: parzialmente se ne allontana. A Bauman piace nuotare. Negli anni ‘90 guarda la società post-moderna e[…]

Intervista a SIMMEL e le paranoie della vita cittadina.

Gentili lettori, benvenuti nella nuova sotto-rubrica tri-settimanale di recensione libri, nella quale mi propongo di trattare ed esporre il pensiero di sociologi rilevanti. Il tutto in maniera accessibile, semplice e ironica (o almeno si spera). Volta per volta cercherò di adottare dei format tanto “simpatici” quanto “sperimentali”. In questa puntata, il sociologo a cavallo fra[…]

“La fine del mondo storto” di Mauro Corona

“La fine del mondo storto” è un romanzo di Mauro Corona, pubblicato da Mondadori nel 2010 e vincitore del prestigioso Premio Bancarella nel 2011. Il libro propone la ricostruzione di un mondo in cui finiscono le risorse non rinnovabili e l’uomo è costretto a cavarsela da solo, riscoprendo l’antica arte dell’arrangiarsi con il poco che[…]

"L'assassino, il prete, il portiere": tra comicità e assurdo

Quando ad una donna pastore, non troppo credente, costretta al sacerdozio e  ad un portiere di un albergo di infima qualità, che fino a poco tempo prima era stato un bordello, si unisce un assassino appena scarcerato a cui piace molto il vino, non può che nascere una storia decisamente divertente: “L’assassino, il prete, il portiere”[…]

#sharetheculture: la cultura invade Facebook

#sharetheculture è la nuova iniziativa che sta diventando virale sul web: inviare un libro a qualcuno per riceverne indietro trentasei, a patto che altre sei persone partecipino al progetto: in pratica una catena di Sant’Antonio all’insegna della condivisione in cui vengono donati, al posto di salute e felicità, libri (che poi, in fond, è più o meno[…]

"Và, metti una sentinella" – La verità ha più facce

Dopo quasi sessant’anni dall’uscita di quello che è ormai considerato un capolavoro della letteratura contemporanea è stato pubblicato, giusto qualche mese fa, il seguito di quella storia che ha segnato in qualche modo più generazioni. Per chi non lo avesse letto o non lo rammentasse, ricordo che l’opera più famosa di Harper Lee, “Il buio[…]

Attraverso la morte, la vita: Anna (Ammaniti)

Uscito da poco più di un mese, il nuovo romanzo dello scrittore Premio Strega Niccolò Ammaniti campeggia, già da settimane, ai primi posti nelle classifiche italiane dei libri più venduti. Ormai, in quasi tutte le vetrine delle librerie, si vede occhieggiare la sua copertina con il titolo che, a grandi caratteri rossi, suscita inevitabilmente il[…]

"Generazione Erasmus": gli Zingari dello Studio

L’Erasmus. Dicono sia una delle esperienze che davvero cambia la vita. Un fenomeno che convince sempre più giovani a partire, anche se per pochi mesi, alla scoperta di nuovi luoghi o, forse, alla ricerca di se stessi. Enzo Lauretta, in Erasmus, c’è stato. E ha incontrato se stesso in mille altri volti. Così ha deciso[…]