“Terra Verde”: Salvaguardare l’ambiente significa proteggere noi stessi

Quante volte camminando vi è capitato di trovare in terra mascherine, tappi, sigarette, bottiglie e buste di plastica? Nasce per questo il progetto Terra Verde. Armati di sacchetti, guanti e buona volontà i cittadini potranno aiutare a ripulire le loro città. L’obiettivo?  Oltre che dare un contributo in termini ambientali,  anche quello di sensibilizzare nel rispettare e tenere pulito l’ambiente. Tutti possono parteciparvi! Come ci spiega Mattia Ciappi, ideatore del progetto, “salvaguardare l’ambiente significa proteggere prima di tutto noi stessi”.

Terra Verde

Dopo aver fatto tappa a San Gimignano e Poggibonsi, Il 14 maggio è stata la volta di Siena. Noi di uRadio eravamo lì ad intervistare gli organizzatori e le persone che hanno deciso di prendere parte all’iniziativa.

Arrivata sul posto i primi ragazzi che ho incontrato sono stati gli organizzatori Teofil Mugnaini e Mattia Ciappi.

Di chi è stata l’idea di metter su il progetto Terra Verde?

T: Il progetto è nato da un’idea mia e di Mattia Ciappi perchè camminando per i territori della Val d’elsa a ci siamo guardati intorno e abbiamo notato tanta spazzatura gettata in terra. Così ci siamo chiesti in che modo avremmo potuto aiutare il nostro territorio.

Quali obiettivi si pone questa iniziativa?

T: Il nostro lavoro cerca di trovare delle piccole soluzioni a quello che è un grande problema: non si tratta solo della pulizia del nostro territorio ma della sensibilizzazione al problema ambientale. Con questo progetto stiamo andando in diversi territori del senese a pulire le strade, le piazze, i giardini per migliorare il territorio in cui viviamo. Soprattutto il progetto Terra verde è efficace perchè, non solo ti senti partecipe potendo contribuire con le tue mani, ma puoi anche notare direttamente il problema dei rifiuti e imparare a stare più attento nella vita di tutti i giorni

Teofil Mugnaini, uno degli organizzatori del progetto
Cosa vorresti dire alla cittadinanza e alle istituzioni riguardo alla lotta ambientale?

M: Il problema oggi principale è il Covid ma non possiamo dimenticarci dell’ambiente. La lotta ambientale sarà centrale nel nostro secolo. Le istituzioni dovrebbero iniziare fin da ora ad occuparsi delle problematiche ambientali, del cambiamento climatico e di un industria che sia eco sostenibile. Soprattutto le istituzioni devono avvantaggiare quei cittadini che si impegnano a tutelare l’ambiente. La nostra è una battaglia per la civiltà, per tutte quelle persone che hanno a cuore il territorio.

Terra Verde
Mattia Ciappi, uno degli organizzatori del progetto
I volontari

Attraversando i giardini della Lizza ho trovato molti ragazzi all’opera che, indossando guanti e portandosi dietro sacchetti della spazzatura, si davano un gran da fare nel raccattare rifiuti da terra. Ho chiesto loro perchè avessero deciso di prendere parte al progetto.

“Personalmente ho molto a cuore la problematica ambientale e sentivo il bisogno di potermi rendere utile nel mio piccolo per ripulire un po’ il territorio in cui vivo”

“Riteniamo questa iniziativa molto interessante soprattutto perchè teniamo alla nostra città e vogliamo che questa venga curata”

“Mi piace questa iniziativa perchè è un ottimo modo per sensibilizzare le persone sulla lotta ambientale e nello stare attenti nelle piccole cose di tutti i giorni come il buttare nel cestino i mozziconi di sigarette. Insegna ai cittadini ad essere più civili. Ognuno di noi può fare la differenza e migliorare il pianeta”

Visual Portfolio, Posts & Image Gallery for WordPress

Ho incontrato anche un gruppo di ragazzi, che mi hanno detto di far parte dell’associazione ESN Siena GES che aiuta gli studenti Erasmus in scambio ad integrarsi nella città: “Abbiamo deciso di collaborare a questo progetto perchè ci sentivamo di dover dare una mano a Siena che ci ha accolto in una maniera speciale”. Tra loro era presente anche un ragazzo spagnolo il quale mi ha detto di aver preso parte all’iniziativa perchè è un ottimo modo per ringraziare questa città che lo sta ospitando e gli stando molto. Ho chiesto loro anche quali fossero gli oggetti che stavano raccattando di più da terra e mi hanno detto di aver trovato soprattutto mozziconi di sigarette, buste di plastica, scontrini e tappi di bottigliette.

Terra Verde
Ragazzi dell’associazione ESN Siena GES
Io posso partecipare?

Tutti possono partecipare al progetto Terra Verde! Il prossimi appuntamenti in calendario per prendere parte al progetto saranno a Colle Val D’Elsa il 21 e Casole d’Elsa il 22 maggio. Ma non solo: usciranno presto nuove date. Come dichiarato da Mattia Ciappi “Torneremo a Poggibonsi, Siena e in altri territori del senese. Speriamo anche di allargarci il più possibile e raggiungere nuove località della toscana in cui non siamo ancora stati. L’obiettivo è dare tutti insieme lo stesso messaggio: impegniamoci per tutelare l’ambiente”

Visual Portfolio, Posts & Image Gallery for WordPress
Come fare per partecipare?

Per prendere parte all’iniziativa puoi presentarti direttamente sul posto il giorno prefissato. Per rimanere sempre aggiornato e per scoprire dove e quando si terranno i nuovi appuntamenti segui la pagina Facebook e Instagram di Progetto Terra Verde. Qui potrai contattare direttamente gli organizzatori per avere maggiori info sugli eventi.

Terra Verde
Noi di uRadio presenti come volontari al Progetto Terra Verde

Vi aspettiamo!


Alice Muti Pizzetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *