Micat in Vertice riparte con Giuseppe Albanese, Debussy e Chopin

La stagione musicale della Chigiana riprende il suo ciclo di concerti venerdì 19 gennaio alle ore 21 nel Salone dei concerti di Palazzo Chigi Saracini. Tre saranno i protagonisti della serata: Debussy, Chopin e il giovane pianista Giuseppe Albanese.


Conosciamo il pianista

Calabrese di origine, compie i suoi studi prima al conservatorio di Pesaro e poi alla prestigiosa Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola, diplomandovisi con il massimo dei voti. Consegue il primo premio assoluto al “Premio Venezia”, il premio speciale per la migliore esecuzione dell’opera contemporanea alla 54ª edizione del Concorso Internazionale “Busoni” di Bolzano e il primo premio al Concorso Internazionale “Vendome Prize”. E’ invitato a suonare nei maggiori teatri e nelle più importanti sale da concerto italiane e mondiali; inoltre, ha registrato ben nove album. In tutto questo ha anche avuto il tempo (e l’energia, soprattutto) di laurearsi in Filosofia col massimo dei voti, lode e dignità di stampa della tesi, e non solo: a 25 anni è stato docente a contratto all’Università di Messina. In barba agli asiatici…


Il repertorio

Albanese conta nel suo repertorio brani da Bach alla musica contemporanea, sia da solista che con orchestra. Questa volta porterà sul palco della Chigiana musiche di Debussy nel centenario della sua scomparsa: la Suite Bergamasque, Reflets dans l’eau e una selezione dei Preludi. Ma non solo: troveremo anche Chopin, con la Polacca-Fantasia in la bemolle maggiore op. 61, la Fantasia in fa minore op. 49 e la Ballata n. 4 in fa min. op. 52.


I biglietti

I biglietti (primi posti intero 25 euro, primi posti ridotto 20 euro; ingresso intero 18 euro, ingresso ridotto 10 euro) possono essere acquistati presso la biglietteria del Palazzo Chigi Saracini fino al 18 gennaio dalle ore 16 alle ore 18.30 e il giorno del concerto a partire dalle ore 19. Possono essere acquistati anche online al sito www.chigiana.it fino alle ore 12 del giorno del concerto. Ricordatevi che noi studenti abbiamo il diritto di assistere a tutti i concerti della stagione pagando solo 5 euro. Un piccolo prezzo da pagare per un concerto che, ne sono sicura, sarà un’esperienza totalizzante.


Federica Pisacane.

 

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *