Sanremo 2020: la serata delle cover, minuto per minuto

Ci siamo! è arrivata finalmente la terza serata del festival, in cui i nostri eroi si esibiranno nelle cover di alcuni dei più grandi brani del passato sanremese.

E sì mi dispiace dirlo ma saranno tutti e 24 a cantare, quindi mettetevi comodi sarà una lunghissima (e bellissima) nottata.


20.42 – Primafestival

Quei due simpaticoni di Gigi e Ross si divertono a tirarsela per gli ascolti della serata precedente e sparando una serie di battute sull’inglese ed il latino degne del miglior “Ok Boomer“.

Si passa poi ad una introduzione alla serata e agli ospiti presenti tra cui figurano: Mika, Lewis Capaldi e Roberto Benigni, di cui già pregusto le polemiche sui social domani.


20.52 – Inizia l’Eurovisione

Grazie madre TIM che ci sponsorizzi.


20.53 – Amadeus from the block

La serata si apre con una stranissima coreografia accompagnata da una batteria jazz e le immagini dei festival del passato con tutti i suoi vincitori.

Ma all’improvviso entra lui, il meraviglioso Amadeus che ci ricorda dell’attesa ansiogena con cui attendeva Sanremo da piccolo, ricordandoci che oggi saranno i membri dell’orchestra a dare giudizi sui cantanti. Allora, forse, forse non vincerà Gabbani?


20.58 – Leali mangia Zarrillo

Michele Zarillo e Fausto Leali ci cantano “Deborah”: successone di quest’ultimo.

Senza togliere nulla al buon Fausto non ho apprezzato particolarmente l’esibizione, saranno le voci graffianti ormai fuori tempo massimo.


21.03 – Junior Cally

Viito viene in aiuto del chiacchierato e smascherato Junior Cally, cantano “vado al massimo” di Vasco Rossi.

Mentre il primo si mantiene fedele al testo originale seppure in una versione più reggae, il secondo azzarda una versione rappeggiata della canzone con un testo molto personale contro i suoi critici.


21.06 – Amadeus, che simpatico umorista

Un emozionato Amadeus annuncia l’ingresso di Georgina Rodriguez, segni particolari moglie di Cristiano Ronaldo, Ama si diverte a parlare con uno spagnolo strascicato, con un umorismo degno della seconda elementare.

Da notare il fatto, che lei vesta addosso circa 2 milioni di Euro.

Dopo una simpaticissima gag calcistica in cui Georgina si comporta come una dominatrice sessuale russa ordinando ad Amadeus di spogliarsi.


21.14 – Grazie Arisa!

Marco “Masani” secondo la Rodriguez entra insieme ad Arisa per cantare la perla dei Matia Bazar “Vacanze Romane”.

Niente, a me Masini proprio non piace, ma Arisa con la sua vociona rende tutto più piacevole, riesce anche nelle parti cantate insieme a coprirlo quindi veramente niente male.

Peccato per i suoi acuti strazianti di cui non può fare a meno quando gli viene lasciata la libertà di cantare da solo.


21.23 – Una, Nessuna, Centomila

Il maculatissimo Amadeus, presenta sette grandi voci della nostra musica unite per l’evento UNA NESSUNA CENTOMILA concerto contro la violenza sulle donne.

Non vedevo un gruppo così favoloso di donne unite insieme contro il male dai tempi delle Winx.

Occasione ottima per Ama per fare almeno cento passi indietro di fronte a cotanta grandezza.

Fatele cantare per favore, ieri mi sono sciroppato i Ricchi e Poveri, me lo merito!

Nulla questa edizione del festival ce l’ha con me.


21.33 – Ma veramente sono ‘big’?

Riki ci porta indietro molto indietro, ai tempi della divina Nilla Pizzi, avvinto come l’edera e con un look da Peaky Blinder senza Scoppola canta insieme ad Ana Mena a me sconosciuta quanto lui fino all’altro ieri.

Performance da miglior karaoke dei villaggi Valtour.


21.37 – Gualazzi te se ama

L’Irreprensibile pianista, Raphael Gualazzi, vestito come un nonno al matrimonio della nipote, porta l’eterno successo di Mina “E se domani” insieme Simona Molinari.

Lei si presenta in un magnifico vestito bianco sembra proprio la sposa poco fa citata. Coincidenza? Io non credo.

Niente da dire veramente una bellissima commistione quella tra il piano di lui e la voce potente della Molinari.

Alla fine lui le ragala il suo fiore all’occhiello rivelandosi per l’orsacchiotto che è.


21.50 – Anastasio

Inquadrano di più Cristiano Ronaldo che Georgina: com’era la storia del passo indietro?

Il dinamico duo presenta Anastasio e i PFM, che si esibiscono nella canzone “Spalle al muro” di Renato Zero, l’accostamento tra il giovane ed il vecchio della canzone rappresentato dal rap di Anastasio ed il rock dei Premiata Forneria Marconi, non viene male per niente.


21.56 – Ma a Sanremo non si cantava?

Continuano le gag sul calcio che mi fanno rimpiangere il signor Djokovic di ieri sera, che almeno aveva anche cantato senza playback… vero Ricchi e Poveri?


22.00 – Si può dare di più, amiche mie

Georgina non azzecca un nome, ma fanno entrare comunque Levante con Francesca Michielin e Maria Antonietta, dream team femminile ggiovine, che si esibisce con “Si può fare di più” del meno scoppiettante trio: Morandi, Tozzi e Ruggeri.

L’outfit della Francesca è un po’ un pugno in un occhio, in compenso la canzone riesce piuttosto bene, anche se molto blanda e fedele all’originale.


22.05 – Tim ci porta verso l’infinito e oltre

Anche oggi si parte per il viaggio fantastico… grazie mamma Tim.


22.12 – Alberto Urso si trattiene

Finalmente! è arrivato il momento di far entrare la miglior artista di tutte, Ornella Vanoni, che decide di deliziarci con la canzone di Mogol “La voce del silenzio”. Ah con lei c’è anche Alberto Urso.

Il suo outfit è da signora vera e dà al suo nuovo toyboy una lezione di vera musica, andando leggermente fuori tempo di tanto tanto ma non ci importa.

Alberto Urso ha probabilmente usato oggi l’opportunità di una vita, non pomiciandola in Eurovisione.


22.19 – Radio Alketa

L’immarcescibile Amadeus ci presenta la sua nuova compagna: la conduttrice Alketa Vejsiu. Vedo con piacere che lei parla italiano (a differenza di qualcuno) e soprattutto sa tenere perfettamente il palco riuscendo ad eclissare il nostro caro conduttore.

La vedrei bene a duettare con Rancore tanto riesce a parlare veloce.


22.25 – Elodie, adesso tu

È il turno di Elodie che con il pianista Aeham Ahmad ci porta un brano di Mister voce nasale -Eros Ramazzotti “Adesso tu”.

L’interpretazione è un po’ sottotono e sarei aspettato più grinta dalla ragazza che si sveglia sudata incollata al parquet.


22.31 – Rancore fa un po’ di luce

Entrano ora Rancore, vestito da bulletto di un anime giapponese, con Dardust e la Rappresentante di Lista – chi è? – che cantano ‘Luce’ di Elisa.

Bella esibizione, la Rappresentante ha veramente una grande voce (anche se molto nasale) ed il rap di Rancore si abbina veramente bene alla canzone.


22.36 – Capaldi, ma come ti vesti?

Ama ci tiene a farci vedere il Nutella stage dove Alketa intrattiene i poveri infreddoliti.

Viene poi presentata la star internazionale del momento, Lewis Capaldi, il cantante scozzese è bravo anche se potrebbe cambiare leggermente look, dato che ricorda me alle medie.


22.53 – Benigni

È il turno di Roberto Benigni, il quale consapevole che qualsiasi cosa farà scatenerà comunque una polemica sui social, se ne fotte e decide di entrare in pompa magna scortato dalla banda cittadina, direttamente da piazzale Colombo.

Dopo un tentativo neanche troppo esagerato da parte del comico toscano di agguantare gli zebedei di Amadeus -li hanno puntati tutti quest’anno- i due iniziano una divertente discussione e Benigni fa una esegesi del cantico dei cantici, nel suo stile, come già fatto con la Divina Commedia.

Dopo tutte le allusioni viste ieri sera, sentir parlare Robertone nazionale di Amore sacro e amore profano è un piacere, anche se l’orologio ticchetta e sarebbe il caso di continuare con le esibizioni.


23.33 – I Pinguini ci svegliano

Entrano i Pinguini tattici nucleari, a portare un po’ di serenità all’Ariston facendo un Medley di: “Papaveri e Papere”, “Nessuno mi può giudicare”, “Gianna”, “Sarà perchè ti amo”, “Una musica può fare”, “Salirò”, “Sono solo parole” e “Rolls Royce”.

Di certo dopo Il discorsone di Benigni hanno il merito di risvegliare il pubblico e di mettere allegria a tutti, bravi!


23.38 – Momento marchetta

La cara vecchia RAI deve pur presentare i suoi prodotti no?

Vengono presentate le due protagoniste della fiction “Amica geniale” acclamata da Amadeus come un successo mondiale. Da notare la fatica del nostro amico nel non dire ‘bellissime’ alle due attrici.


23.41 – Cristicchi ci regala una rosa

siete ancora felici per l’esibizione dei Pinguini? non vi preoccupate ora ci pensano Nigiotti e Cristicchi con “Ti regalerò una rosa” a farvi cambiare idea.

Nulla da dire la canzone è meravigliosa, come ogni canzone scritta da Cristicchi, e i due insieme funzionano.

Avrei voluto evitare di piangere però.


23.51 – Un’argentina che balla il tango argentino

Georgina decide di mostrarci le sue doti da tanguera danzando con vari aitanti ballerini, il tutto sotto lo sguardo attento di Ronaldo che tuttora sembra ancora non aver capito dove si trova.


23.56 – Mika!

Arriva finalmente un ospite internazionale di cui ci importa veramente qualcosa, è Mika.

Con la sua solita energia si esibisce in alcuni brani prima accompagnato da un coro gospel e poi da solo, cantando De Andrè.


00.10 – Giordana

Giordana Angi con i SOLIS string quartet portano la canzone “La nevicata del ’56” di Mia Martini e Franco Califano. Il quartetto d’archi e la voce della cantante, veramente potente ed a tratti graffiata, rendono giustizia al brano di una delle coppie più importanti della musica italiana.


00.23 – Tiziano Ferro

Tiziano Aridaje! Il cantante costretto per l’ennesima volta a posticipare l’ora di conclusione della serata: forse per accompagnare a letto i più anziani, per paura che siano svegli per Elettra feat Keta e Achille Lauro?


00.32 – Festival Infinito

200 anni dalla composizione dell’infinito… tutto molto bello ma questa pubblicità l’ho vista mille volte, era davvero necessario?


00.34 – Meno male che c’è lui

BEPPE VESSICCHIO!

Arrivano Le Vibrazioni che presentano “Un’emozione da poco” di Anna Oxa, insieme a Canova.

Bhè che dire l’emozione c’è e non da poco ma non per questo positiva, si salva solo Beppe.


00.40 – Nutella stage sotto assedio

Di nuovo sul Nutella stage insieme a Mika, speriamo abbiano almeno abbastanza pane.


00.42 – Calmatevi

Arriva Diodato con un vestito molto natalizio accompagnato dalla femme fatale Nina Zili, vestita invece da piñata messicana, insieme presentano “24000 baci” del duo frenetico Little Tony e Adriano Celentano.

Esibizione un po’ sopra le righe, forse troppo.


00.46 – Tosca se la cava

Rientra Georgina che riceve vari inviti ai soliti ignoti da un super servile Amadeus.

Tosca mi raccomando Fammelo bene Lucione mio!

Si esibiscono Tosca con Silvia Perez Cruz, in una versione Italo-spagnola di “Piazza Grande” simil-flamenco e molto orecchiabile.


00.58 – Rita Pavone è ancora sveglia?

Arriva la cittadina svizzera più nazionalista italiana al mondo. Insieme ad Amedeo Minghi, la Pavone, ci porta il brano “1950” dello stesso Amedeo Minghi.

Questa coppia sotto naftalina se la cava molto bene malgrado la voce ovattata dalla plastica di Gian Burrasca.


01.05 – Finalmente Lauro

È il momento più atteso della serata, e non potete capire la mia emozione nel vedere David Bowie cantare, insieme ad Annalisa, “Gli uomini non cambiano” di Mia Martina.

Achille riesce a far dubitare chiunque della propria sessualità con un esibizione a dir poco fantastica, se lui è l’erede del Glam Rock, posso dirmi felice.


01.11 – W la Liguria

Che bella la Liguria, che buono il pesto, che bella la taccagneria.


01.12 – Morgan

Tocca al sobrissimo Morgan, che si finge direttore d’orchestra per l’occasione, insieme a Bugo portano in scena “Canzon per te” di Sergio Endrigo e Roberto Carlos.

Mah, non trovo proprio una chimica tra loro. Se nella loro canzone si salvano, in questa cover proprio no.


01.17 – Alketa è troppo brava

Ma Alketa che fine ha fatto? Dobbiamo davvero sorbirci ancora la Rodriguez?


01.18 – La musica è finita, Sanremo no

Irene Grandi accompagnata da Bobo Rondelli, e la sua voce mascolina e profonda, si esibisce in “La musica è finita” della divina Ornella Vanoni.

Malgrado sia in pigiama Irene mantiene il suo stile grintoso ed insieme a Bobo fanno una bella coppia che se la cava nell’esibizione.


01.23 – Ancora

Siparietto necessario con Gino Gastaldo.


01.24 – Piero Pelù

Pierone con il suo stile da cinquantenne single che va in giro per balere si esibisce in “Un cuore matto” del grande ciuffo Little Tony.

Il rock è il suo stile c’è poco da fare e riesce a risvegliare un Ariston ad un passo dal coma.


01.33 – Jannacci family

È il turno di Paolo Jannacci che decide di interpretare la canzone “Se me lo dicevi prima” di sua papà Enzo coadiuvato dal comico Francesco Mandelli e il trombettista Daniele Moretto.

Lo stile del padre è molto particolare e simpatico ma sinceramente non mi sono emozionato poi così tanto.


01:40 – ECCOLEEE

Sono arrivate le due donne più attese di questo festival, le due stellari, Elettra Lamborghini e MISS Keta, con “Non succederà più” di Claudia Mori”.

La voce Elettra l’ha lasciata a casa, ma in suo soccorso arriva Keta in un tailleur stratosfericamente scollato e il mancato bacio saffico avrebbe potuto salvare l’esibizione.

Sono fantastiche ma non essere intonate conta.


01.45 – Gabbani

Tocca ora al wonder boy Gabbani, che vestito da astronauta, si esibisce con “L’Italiano” di Toto Cutugno con il malefico intento di conquistarsi il favore dei cinquantenni di tutta Italia.

È bravo nulla da dire, sembra quasi abbia la strada spianata per la vittoria finale.


01.50 – Voglio i danni

È finita: posso preparare il caffè ed aspettare Unomattina.


01.53 – Ultimo colpo di coda

Anzi no, Alketa Vejsiu prende la palla balzo per fare il monologo notturno, celebrando i rapporti tra Albania e Italia, ricordando come la nostra cultura sia tanto amata nelle regioni illiriche e ringraziando per l’accoglienza che l’Italia ha dato agli Albanesi durante il loro esodo.

Inizi a cantare ‘Una lacrima sul viso’ dimostrandosi più intonata di molti dei partecipanti al festival, finché all’improvviso, come in un’apparizione sacra, arriva Bobby Solo che duetta con lei. Che dire? Bellissimo.


Classifica

24: Bugo e Morgan

23: Elettra Lamborghini

22: Riki

21: Junior Cally

20: Alberto Urso

19: Elodie

18: Giordana Angi

17: Levante

16: Achille Lauro

15:Michele Zarrillo

14: Irene Grandi

13: Rita Pavone

12: Enrico Nigiotti

11: Raphael Gualazzi

10: Marco Masini

9: Rancore

8: Francesco Gabbani

7: Paolo Jannacci

6: Le Vibrazioni

5: Diodato

4: Anastasio

3:Pinguini Tattici Nucleari

2:Piero Pelù

1: Tosca


Franco Ferrari


    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *