Emma Villas scrive la storia. Il prossimo anno in A1!


Battuto Monini Spoleto in Gara 3

Biglietto di sola andata per l’A1.


Ebbene si, in un PalaEstra riempito con il numero record di 3’500 spettatori, l’Emma Villas fa la storia aggiudicandosi la sua prima finale di serie A al primo tentativo. Vincendo per 3-1 contro la Monini Spoleto, e portando quindi il punteggio a 3 partite a 0, i senesi conquistano la promozione nella serie regina.

La tensione era palpabile nel palazzetto, la pressione pesava su entrambe le squadre spingendole a dimostrare qualcosa. I bianco-blu potevano portare a casa la vittoria, mentre Spoleto aveva l’ultima occasione di ribaltare il risultato. Le squadre hanno giocato senza lasciare nulla di intentato, si sono buttate su tutti i palloni, hanno spinto entrambe fino alla fine. Ma solo una ne è uscita vincitrice.

 

La partita

Primo set

La formazione di partenza della squadra di casa è: Fabroni, Fedrizzi, Van Dijk, Vedovotto, Spadavecchia, Melo e Giovi nella posizione di libero.

La partita si apre in favore dell’Emma Villas grazie a Vedovotto e ad un ace di capitan Fabroni. I senesi procedono bene aiutati anche da un errore in battuta di Spoleto al 6-3, ma vengono fermati da un time-out avversario sul punteggio di 10-5.

La squadra procede comunque spedita e serve bene nonostante gli errori di Melo (12-6) e Fabroni (13-8). In un momento di crescita il vantaggio si amplia e grazie ad una bella schiacciata di Fedrizzi si raggiunge il 19-14 e successivamente il 21-15. Vedovotto conclude un ottimo set segnando il 25-19 e facendo alzare tutta la platea.

 

Secondo set

Purtroppo nel secondo set non continua la striscia vincente del primo. Spoleto domina letteralmente il campo prendendo subito il largo. Dopo un 1-1, infatti, l’Emma Villas soccombe agli attacchi spoletani fino a raggiungere addirittura l’1-7. A questo punto Coach Cichello inserisce Boswinkel al posto di Van Dijk per cercare di riballtare il risultato.

L’errore al servizio di Fedrizzi sul 2-9 e l’attacco murato di Boswnkel del 2-10 costringono il Coach a chiamare time-out.

Il trend ancora non cambia, Spadavecchia sbaglia al servizio sul 3-11, mentre al punteggio di 3-13 Van Dijk rientra al posto di Boswinkel. Gli errori si succedono impietosi, il servizio non è assolutamente all’altezza del set precedente e nella confusione si creano anche incomprensioni in ricezione come sul 10-22 tra Giovi e Fedrizzi. Pochini entra al posto di Vedovotto al 11-22, ma il set si conclude con il punteggio di 12-25. Bisogna cancellare tutto e ripartire daccapo.

 

Terzo set

Le prime giocate del terzo set non sono incoraggianti. Spoleto parte subito con un 0-3, ma Van Dijk giuda la rimonta con il primo punto. Si raggiunge la parità sul 3-3, ma Spoleto riprende il campo. Un videocheck chiesto dai padroni di casa assegna un ulteriore punto alla Monini Spoleto che raggiunge quota 4-7.

Il punto successivo è un bellissimo scambio conquistato da Vedovotto che dopo un’invasione avversaria, sbaglia il servizio portando il punteggio a 6-8. Cichello decide di togliere dal campo Melo e sostituirlo con Bargi, è anche costretto a chiedere il time-out sul 8-11 per spezzare il ritmo e rimettere ordine nella propria squadra.

Spoleto batte un ace per poi sbagliare al servizio subito dopo (9-12), stesso schema ripetuto da Fedrizzi ed intervallato da un time-out per la squadra ospite. Sull’ 11-13  esce Spadavecchia in favore di Braga. Subito un videocheck chiamato da Spoleto conferma il punto all’Emma Villas che raggiunge quota 12-13. Con un muro vincente si raggiunge la parità.

Murato!

Per qualche punto le squadre si inseguono a distanza ravvicinata (14-14; 15-15), ma Spoleto ancora una volta prova a prendere il volo. Sul 15-17 Fedrizzi e Giovi si tuffano alla ricerca di un recupero difficoltoso, ma invano. Sul 15-18 l’Emma Villas chiede un time-out. Nonostante il vantaggio avversario i senesi non mollano. Braga e Fedrizzi diminuiscono il distacco e costringono Spoleto a chiedere time-out sul 19-20.

La parità viene assegnata grazie ad un’invasione dei giocatori avversari. Vedovotto conclude un ottimo ed intenso scambio raggiungendo ancora la parita a 21-21. Poi segna ancora il punto del sorpasso a 22-21.

In questo set molto combattuto le squadre non si danno tregua. Spoleto prende un po’ le distanze con un muro che li porta a 22-24, poi un videocheck chiesto dai bianco-blu assegna il 23-24 ai senesi. Ancora parità sul 24-24 e 25-25. Van Dijk e Melo portano l’Emma Villas alla vittoria per 27-25.

 

Quarto set

Nel quarto set Braga rimane al posto di Spadavecchia. Nonostante il primo punto a favore dei senesi, ancora una volta Spoleto cerca di aumentare il vantaggio. Sul 2-4 con un errore in battuta degli avversari, le cose cambiano fino al sorpasso sul 5-4 e al conseguente time-out richiesto da Spoleto.

Fedrizzi colleziona ben 3 ace di fila nonostante il time-out di Spoleto per cercare di rompere la striscia positiva. Un’errore al servizio riporta però la battuta nel campo di Spoleto sull’8-5. I senesi mantengono un vantaggio molto risicato fino al raggiungimento della parità dopo un’invasione di Fedrizzi sul 12-11.

Durante la richiesta del videocheck da parte di Spoleto, a Braga viene assegnato il cartellino giallo a causa degli insulti rivolti verso l’allenatore avversario. Il videocheck conferma il punto all’Emma Villas che raggiunge quota 15-13. Uno scambio infinito e intenso viene concluso con una schiacciata di Fedrizzi che porta i senesi a 18-15. Alcuni errori di Spoleto aiutano la squadra senese che raggiunge il 21-15.

La tensione cresce sugli spalti e in campo, l’Emma Villas ci crede sempre di più, è ad un passo dalla storia.Sul 21-15 Fabroni sbaglia lanciando una palla lunga. Sul 22-17 Melo e Giovi hanno un’incomprensione sotto rete. Van Dijk schiaccia e porta la squadre un passo più vicina a 23-18. Il punto successivo è purtroppo seguito da una lunga pausa a causa dell’infortunio del numero 5 di Spoleto, Raic Ivan.

La partita continua con un errore al servizio di Spoleto seguito da un errore senese, ma la partita viene conclusa da un Fedrizzi in ottima forma con il punteggio di 25-20.

 

L’Emma Villas conquista la Superlega.

Il punteggio finale

 

Un momento della festa


Silvia De Martin Pinter.

 

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *