uRad10: quella volta che ci siamo occupati di ambiente e diritti LGBT

L’anno 2017/2018 è stato alquanto particolare per uRadio: vogliamo qui ricordare, con grande piacere, cosa si è fatto di bello. Raccogliendo le interviste dei ragazzi che erano presenti, (ri)vivremo alcuni degli eventi salienti di quell’anno: ci faremo guidare dalle parole di Mattia Barana (Caporedattore), Nicola Carmignani (Station Manager) ed Elisa Carioni (Vice-caporedattrice).

Tra le altre cose, durante quell’annata uRadio ha intervistato il vincitore del premio della critica a Sanremo e ha promosso il Toscana Pride. Non solo: s’è impegnata in prima persona per la tutela del nostro pianeta.

Curiosi? Basta continuare a leggere!


UNIVERCITY A CHIUSURA DELL’ANNO 2017

L’obiettivo di Univercity e di Nicola Carmignani era quello di parlare del rapporto tra università e territorio, in collaborazione con RadUni e con altre associazioni, al fine di confrontarci con altre realtà esterne a quella di uRadio. Trovate qui una delle interviste ad alcuni studenti ed esperti.


CARRIERA ALIAS: URADIO E I DIRITTI DEGLI STUDENTI IN TRANSIZIONE

L’annata è stata particolarmente calda sul profilo dei diritti. A tal proposito, parliamo della battaglia combattuta da uRadio per sensibilizzare circa la carriera Alias.

Si tratta, ricorda Mattia, di offrire la possibilità alle persone in transizione di genere di chiedere un libretto universitario attestante l’identità che si avrà alla fine del processo. Un libretto universitario che fosse specchio della nuova (e vera) identità, osteggiato da una certa frangia destrorsa del senato accademico.

uRadio si è schierata a favore del progetto, sostenendo l’inserimento del doppio libretto. A tal proposito, è stato realizzato un video dove si intervistavano gli studenti, chiedendo loro se fossero a conoscenza di questo progetto e vagliando l’opinione generale (peraltro favorevole)


Nonostante le contestazioni, alla fine vinse lo schieramento a favore. Una vittoria per tutta l’università di Siena! Tra l’altro, il nostro piccolo reportage è stato successivamente utilizzato da SienaTv per un servizio televisivo proprio a proposito di questa tematica.



#uRadioLovesSustainability: LO SVILUPPO SOSTENIBILE TARGATO URADIO

Diritti, dunque, ma anche ambiente e salute: questo è stato il secondo focus di uRadio nell’annata 2017/’18.

uRadio ha preso parte al “Festival dello sviluppo sostenibile”, evento organizzato per supportare l’attuazione dell’agenda 2030 promossa dall’ONU con un chiaro intento, sottolineato dall’Azienda Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (AsviS): di coinvolgere sempre più fasce della popolazione sui temi della sostenibilità.

La radio degli studenti universitari di Siena ha dato il suo apporto: 17 pillole, tra podcast video e articoli, con interviste rivolte agli esperti dei vari settori coinvolti. Con un simpatico taglio divulgativo, ciascuno degli intervistati ha spiegato come i vari traguardi siano fondamentali per la salvaguardia dell’ecosistema.




TOSCANA PRIDE: SIENA SI TINGE DI ARCOBALENO!

uRadio e Radio 3 Network sono i media-partner dell’evento che si tiene tra Siena e Poggibonsi, coordinando gli appuntamenti di avvicinamento al Toscana Pride, quell’anno svoltosi proprio a Siena.

Un messaggio forte e chiaro di sensibilizzazione rivolto all’interno della comunità, insomma. Elisa ricorda le molte interviste ed iniziative che uRadio ha seguito e promosso: tanti articoli, ma anche numerosi podcast. Al centro, il grande tema dei diritti, ma anche dell’amore, in ogni sua splendida sfumatura.

Giunto il fatidico giorno, uRadio ha sfilato all’interno dello spezzone studentesco, insieme con le altre associazioni parte dell’iniziativa. Una bella occasione per ricordare come, per orgoglio e per amore, il dibattito sui diritti non vada dimenticato.


Nessuna descrizione della foto disponibile.


URADIO UNPLUGGED PRESENTA: MIRKOEILCANE!

Chi non conoscesse la storia di Mirko Mancini, in arte Mirkoeilcane, può trovare qui un breve resoconto della carriera di questo artista. Big artist della stagione 2017/’18, vincitore del premio della critica al Festival di Sanremo 2018 (classificatosi secondo tra le nuove proposte), è stato protagonista di una lunga chiacchierata ai nostri microfoni.


L'immagine può contenere: 20 persone, persone che sorridono

Ci raccontò anche qualche dettaglio sugoso circa i ‘dietro le quinte’ del festival, cagnolino di Ornella Vanoni compreso!

Qua per riascoltare l’intervista.


RUBRICHE: RADIO E REDAZIONE EFFERVESCENTI!

Non si è interrotto il rapporto di uRadio con l’Emma Villas Volley. Anzi: l’ottima Silvia de Martin Pinter ha seguito passo a passo il campionato, culminato con la chiusa con la promozione in A1 della squadra!

Non solo pallavolo: uRadio ha inaugurato una stabile collaborazione con la squadra della città, la Robur Siena. Ogni settimana ai nostri microfoni si sono avvicendati dirigenti, staff tecnico, squadra e sponsor: un programma che ha fatto notizia e per il quale è stata aperta un’apposita pagina Facebook.

L'immagine può contenere: testo

Mattia è ancora molto orgoglioso delle molte rubriche inaugurate quell’anno. “Arte e cucina”, per esempio, che vedeva accostate opere famose e ricette alla portata di tutti. Ma anche rubriche di videogiochi, legate alla buona educazione o alla vita in Erasmus.

Insomma: l’idea era quella di fornire un ‘servizio pubblico’: un magazine che rispecchiasse la vita degli universitari e la facilitasse.

Come quando abbiamo spiegato come ottenere sconti per tornare a casa per le elezioni o come scaricare gratuitamente office. Tutti articoli particolarmente apprezzati!


E LA FESTA?

A fronte di un’attività associativa molto frizzante, la stessa gioia non era avvertita dalle finanze di uRadio. Due anni consecutivi senza poter partecipare ai bandi DSU portarono una certa penuria di soldi nelle nostre casse, tale da non permettere di festeggiare degnamente il compleanno.

uRadio si trova però protagonista di una grandissima festa per tutta l’università: i nostri associati conducono nuovamente il Graduation Day in piazza San Francesco.

Una bel momento per celebrare insieme la conclusione di un altro anno accademico (e uRadiano!).


Roberto Marletta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.