uRad10: quella volta che abbiamo intervistato Verdone e Brunori

Il team di Uradio al completo nel 2014.

Corre l’anno 2014 e uRadio continua a prendere forma, ma ha bisogno di una colonna vertebrale su cui poggiarsi.
La parola d’ordine del biennio 2014-2015 è istituzionalizzazione. uRadio prende a braccetto il mondo universitario in una serie di collaborazioni, che mostrano la maturità del suo spirito creativo.


URADIO ED EXPO

L’ erede di Unistrani Webradio comincia a farsi strada nella realtà universitaria, gestendo eventi all’interno di una cornice che va oltre il contesto senese.
A tal proposito, è protagonista degli eventi universitari legati ad Expo, nel 2015 .

Una serie di incontri, svolti nel rettorato, incentrati sul tema dell’alimemtazione visto dalle varie materie universitarie, di cui uRadio svolge una copertura mediatica totale.

«Abbiamo partecipato attivamente a tutti gli incontri (…) abbiamo coperto l’evento totale sia a livello di collaborazione che recensione con articoli pre e post ogni singolo evento», così Mariana Palladino, redattrice di quel periodo, ricorda il carattere formativo dell’esperienza, il desiderio di interagire tra le attività di radio e di redazione con la creatività camaleontica che caratterizza il gruppo.


LUCA ABETE E RAI RADIO 3


Tra gli eventi importanti che le hanno dato visibilità, emerge l’intervista a Luca Abete, inviato del noto programma ‘‘Striscia la Notizia’‘, in tappa a Siena con il suo tour, e l’intervista a Rai Radio 3.


Per Leonardo Marinangeli, presidente nel 2014, il gruppo si stava progressivamente rafforzando: la voce di uRadio aveva un timbro sempre più adulto. Più ”istituzionale”.

Leonardo Marinangeli mentre intervista Luca Abete. Lo sguardo è quello di chi è consapevole di trovarsi in un contesto importante. Naturalmente, mi riferisco all’espressione di Abete.

URADIO REGGE IL CONFRONTO

Come è nella sua abitudine, uRadio esce dalla sua comfort zone per confrontarsi direttamente con la vita senese e non solo.
Nel 2015 Uradio partecipa al FRU- festival delle radio universitarie- a Milano, ma anche all’Uniweb Tour che, come nell’anno precedente, porta uRadio ad intervistare artisti emergenti grazie a RadUni.

La nostra Mariafrancesca Guadalupi diventa inoltre parte del direttivo di RadUni, una enorme soddisfazione per la nostra uRadio, a tutti gli effetti una radio che conta!


Allo stesso tempo, uRadio non perde di vista gli eventi che coinvolgono direttamente gli studenti di Siena, tra cui : la Notte dei Ricercatori e la Notte della Poesia con Unistrasi.


EUtalent 2015: TENZONE MUSICALE PER ROBERTO RICCI

Inoltre, La Vicepresidente del team tra il 2014 ed il 2015, Azzurra Fazio, decide di organizzare un contest tra band: un omaggio degli studenti e dell’Università a Roberto Ricci, artista passionale che ha segnato profondamente la città di Siena, punto di riferimento per i tanti ragazzi con cui ha sempre amato confrontarsi, un “menestrello” pronto a coinvolgere persone di ogni età grazie alla sua abilità di comporre e intrattenere.

«Un’idea brillante della mia Vice Azzurra e un bel modo per legare la storia di Uradio a quella di Siena», la definisce Leonardo Marinangeli.

Trovate qui il comunicato stampa, la locandina dell’evento ed il dettagliatissimo regolamento di partecipazione.


GRANDI INTERVISTE: VERDONE E BRUNORI

L’annata 2014-2015 è stata inoltre protagonista di un paio di interviste veramente di alto livello.

Ospiti di uRadio furono infatti grandi personalità del mondo dello spettacolo: come Carlo Verdone, venuto a celebrare il settantesimo anniversario dall’uscita dell’opera goliardica “Il trionfo dell’odore” scritta dal padre Mario, Senese DOC.

Il nostro team incontrò anche Dario Brunori, intervistato per il programma “In cerca d’autore” di Flavia Morreale e Chiara Licata. Insomma, se ‘c’era la primavera la prima sera davanti al Bibò‘, c’erano anche i nostri microfoni ad attendere Brunori Sas nella città del Palio.

L’incontro con Brunori SAS


Nel 2015, uRadio spegne le sue prime cinque candeline: ormai è in grado di camminare senza più incertezze, dritta verso nuovi traguardi che la aspettano a braccia aperte.


Ilenia Costa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.