17 – il ritorno del “vero” rap

17
la cover dell’album

Lo scorso 17 Settembre è uscito su tutte le piattaforme possibili ed immaginabili 17, il nuovo album di Emis Killa e Jake la Furia (ex membro dei Club Dogo). Un album che, a detta di loro, era già pronto prima del lockdown di Marzo, un album che ha avuto un successo veramente inaspettato.

Il motivo per cui è inaspettato è presto detto. Negli ultimi anni il rap. per come noi lo conosciamo, si è in qualche modo trasformato. Oggi siamo abituati a sentire delle sonorità un po’ più pop e un po’ più trap. Questo album però non è un passo indietro, ma una ripresa delle sonorità di 10 anni fa (e c’è differenza tra le due cose). Perché non rinnegano le vecchie sonorità, ma non rifiutano quelle di oggi.


Questo nuovo album è semplicemente dirompente. Tutte le canzoni hanno una forza che sembrava ormai essersi persa. In pochi al giorno d’oggi fanno questo tipo di musica. Le rime sembrano schiumare di rabbia. Il ritmo per tutto l’album è ben preciso. Poco trap, poco pop; solo buon vecchio rap. Rime martellanti e ben incastrate.

Ed è per questo che l’album ha avuto tutto questo successo. Perché sono riusciti a far tornare all’ovile chi magari aveva smesso di ascoltare questo genere per un’evoluzione che ha fatto storcere il naso a molti (anche se in maniera quasi inconsapevole).

17 è anche un album un po’ meno italiano e un po’ più anglosassone. Per esempio la trasposizione in musica di storie legati a personaggi della malavita, che non significa riabilitarli agli occhi dell’opinione pubblica. Un vero e proprio storytelling. Mi riferisco a René e Francis, che racconta le vite di Renato Vallanzasca e Francesco Turatello (il primo molto celebre).


E poi che dire. Bello tutto, anche i featuring. Degno di nota quello con Massimo Pericolo, e la canzone Sparami con Salmo e Fabri Fibra. Non voglio dilungarmi di più, se non invitandovi a correre ad ascoltarlo. Solo una cosa. Questo ritorno di sonorità un po’ più vecchie è piaciuto tantissimo, così tanto da aver monopolizzato le classifiche per almeno una settimana.

Ascoltatelo con questo link: (2) Emis Killa, Jake La Furia – Broken Language – YouTube


Giuseppe Castellino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.