Emigratis (programma televisivo)

Attenzione: il seguente articolo su Emigratis è tratto da uno precedente redatto dal medesimo autore, Niccolò Mencucci, per conto del blog Bei tempi andati, in data 9 settembre 2017. Tanto per evitare accuse di plagio. EMIGRATO (/emigràto/, aggett. s. m. – f. –a) [part. pass. di emigrare].  A (società)  Che o chi è espatriato, temporaneamente o[…]

Domenica Live (programma televisivo)

DOMENICA (/dome’nika/ nom. sing. fem, se plur. DOMENICHE /dome’nike/), da [lat. tardo domĭnĭca (dies) «(giorno) del Signore»]. A (die) Settimo giorno della settimana, e primo nella liturgia cattolica; giorno festivo (vd. POLTRIRE) e di consacrazione al Signore (vd. PERNACCHIA). È il giorno ideale per evitare lavoro, amici, parenti, vita sociale, politica e qualsivoglia elemento disturbante[…]

Ciao Darwin (programma televisivo)

CIAO interiez. e s. m. [voce di origine veneta, da s–ciao, s–ciavo, propr. «(sono vostro) schiavo»]. A (quot) Forma di saluto amichevole (vd. CONVENIENZA), un tempo frequente soprattutto nell’Italia settentr., ora di uso internazionale; con ciao ci si rivolge, al momento dell’incontro o della separazione, a una o più persone a cui si dà del tu senza dover[…]

Balalaika (programma televisivo)

BALALAIKA (vd. balalaica): /balala’ika/ (nom.sing.femm, se plur. BALALAICHE /amit͡ʃi/), da [russ. balalajka, Балалайка, XVII sec.] A. (mus.) Strumento cordofono usato nella musica popolare russa. Forse derivato dalla domra, apparsa in Europa nel 13° sec. e somigliante al mandolino, è costituito da una cassa armonica triangolare munita di un lungo manico (con indicazione dei tasti). Si[…]

AMICI (programma televisivo)

AMICO: /amiko/ (nom.sing.masch, se plur. AMICI /amit͡ʃi/), da [lat. Amicu(m). V. amare, av. 1243], A. (gen.) benevolo, amichevole, ben accetto, (in uso colloquiale) persona con cui vorresti passare più tempo insieme invece che con i tuoi parenti (vd. TUTTO IN FAMIGLIA), amici di circostanza (vd. I MIEI PARASSITI), conoscenti ed estranei (vd. CHI L’HA VISTO?).[…]

Romolo + Giuly. Una risata non troppo originale

Iniziamo questa nuova rubrica di “recensioni oneste”, ovvero recensioni senza peli sulla lingua né sullo stomaco, con una chicca tutta made in Rome. Siamo a Roma, anzi a Roma Sud, perché nella serie la Capitale è una città distopica, divisa come Berlino Ovest ed Est o la New York del film di John Carpenter, con due famiglie a[…]