“Scatta lo scaffale": il progetto delle biblioteche d'Ateneo

Il sistema bibliotecario d’ateneo (SBA) ha lanciato un nuovo modo di ricerca istantanea, denominato OneSearch, che ha sostituito il vecchio motore SBS. L’innovativo metodo sembra essere più dinamico, riuscendo a soddisfare meglio le ricerche delle risorse bibliografiche online di cui ogni studente ha bisogno.

sbalogo“La nuova interfaccia permette di accedere a molti più risultati (sia di documenti in formato cartaceo che elettronico, ma anche di oggetti digitali) con un’unica ricerca che va oltre i confini del singolo ateneo, e che consente di vedere un panorama più vasto delle risorse bibliografiche a disposizione sul territorio toscano.”

Queste le parole di Laura Modafferi e Cristina Araldi, entrambe volontarie del Servizio Civile Nazionale, rispettivamente presso la biblioteca di area economica e la biblioteca di area umanistica dell’Università di Siena.

Per la promozione dell’interfaccia, è stato indetto un concorso fotografico dallo SBA e dai volontari del Servizio Civile Nazionale che ci lavorano. Il progetto mira al miglioramento della comunicazione tra biblioteche e dai loro fruitori ed anche alla valorizzazione dei servizi forniti da esse, uno dei settori, infatti, in cui opera il Servizio Civile Nazionale. Si tratta di un’opportunità per diventare cittadini attivi che si occupano non solo del contesto culturale e accademico, nel quale è inserita questa iniziativa, ma anche dei settori come l’assistenza, l’ambiente e la protezione civile.

Scatta lo scaffale. Istantanee narrative” è il tema del concorso; verranno premiati gli elaborati che riusciranno a comunicare nel modo più originale il concetto di “scaffale ideale”. locandinaIn pratica ciò che si richiede è un testo e una foto di una personale composizione di libri e/o oggetti che, messi uno accanto all’altro rispecchino un’idea, diano forma ad un pensiero ed esprimano un’emozione. Il concorso è aperto a tutti gli utenti delle biblioteche di Ateneo, i quali potranno inviare dal 2 al 25 maggio, la loro foto e il loro testo all’indirizzo mail: concorso.sba@gmail.com.
Gli elaborati saranno poi pubblicati sulla pagina Facebook dello SBA tra il 30 maggio e l’8 giugno e quelli che avranno ricevuto più mi piace, passeranno al vaglio di una giuria eterogenea e qualificata che premierà i tre scatti vincitori.

Il nome dei vincitori verrà pubblicato a giugno. La partecipazione è gratuita e per avere più informazioni a riguardo, basta andare sulla pagina Facebook dello SBA. Infatti, un altro obiettivo del concorso, aggiungono le già citate volontarie del Servizio Civile Nazionale, è quello che sempre più utenti possano venire a conoscenza delle pagine Facebook del Sistema Bibliotecario d’Ateneo e delle singole Biblioteche, creando così una rete interessata e partecipe agli eventi e alle attività promosse dalle biblioteche universitarie.

Costanza Lusini

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *