Gelatine Tuttigusti+1: LA RICETTA dal carrello dei dolci a casa tua!

Risultato immagini per dubledore bertie bott

Quante volte avete sognato di assaggiare i dolci del magico mondo di Harry Potter? Al solo pensiero di un carrello pieno di golosità su un treno che sfreccia verso Hogwarts, devo dire che tremano anche a me i polsi. Anche se non tutto è oro ciò che luccica: le Gelatine Tuttigusti+1 presentano gli svantaggi che tutti i potteriani conoscono.

Ma lasciamo che sia Silente a spiegare cosa potrebbe succederci:

Ah! Gelatine Tuttigusti+1! Da giovane ho avuto la sfortuna di trovarne una al gusto di vomito, e da allora devo dire che per me hanno perso ogni attrattiva… Ma se prendo una bella caramella mou, non dovrei correre rischi… Tu che dici?

Sappiamo tutti com’è andata a finire, vero? Cerume.

Potete acquistare qui le caramelle già fatte. Certo, è la soluzione più facile: il costo non è eccessivo e pare che ci siano perfino i gusti disgustosi che tutti immaginiamo. Però, la soddisfazione di preparare da soli delle belle gelée è impagabile!


LE GELATINE: QUALCHE AVVERTENZA

Queste piccole caramelle gelée (Bertie Bott’s Every Flavour Beans) sono replicabilissime nella nostra cucina. Come? Con la ricetta giusta!

Ve ne propongo due: una molto curiosa, tratta dal libro ‘In cucina con Harry Potter. Il ricettario non ufficiale’, e una che conosco un po’ meglio.

Prima di iniziare, tenete presente che il primo ricettario è rivolto ad un pubblico statunitense: certi prodotti qui sono meno noti e reperibili.

Vi segnalo subito che lo sciroppo di mais (che trovate a poco anche su amazon, ma poi che ci fate?) può essere sostituito con il miele.

Inoltre, qui si parla di stampi per gelatine: non li avete? No panic! Io faccio così: verso il composto in qualche scatola rettangolare di plastica foderata con carta forno bagnata e aspetto che si solidifichi per bene (l’altezza deve essere di circa un cm). A quel punto, lo scollo delicatamente con una spatola su un tagliere e, con un coltello, taglio a cubetti la gelatina, creando tante piccole caramelle. Non è bellissimo ma è qualcosa.

Se poi le passate nello zucchero, come spiego alla fine della seconda ricetta, nasconderete ogni imperfezione: tagliate cubetti piccolini però!

E ancora: la prima ricetta prevede l’uso di un termometro da cucina. Non lo avete? Procuratevelo o passate alla seconda.

Infine: le ricette prevedono un gusto solo. Per averne mille, potere dimezzare le dosi e prepararle con diversi succhi di frutta, oppure replicare più volte la ricetta adoperando bevande di volta in volta nuove. A voi la scelta!


GELATINE TUTTIGUSTI+1/ VERSIONE 1


INGREDIENTI

  • 1/2 litro di succo di frutta (a piacere!)
  • 200 g di zucchero
  • 250 ml di sciroppo di mais (vedi avvertenze)
  • 1/4 cucchiaino di sale
  • 2 cucchiai di gelatina in polvere
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 2 cucchiai di amido di mais setacciato (o fecola)
  • zucchero a velo

PROCEDIMENTO

Imburrate otto stampi per gelatine (vedi avvertenze) e appoggiateli su una teglia da forno.

In una casseruola ben capiente, versare il succo di frutta, lo zucchero, lo sciroppo di mais (vedi avvertenze) e il sale. Aggiungete la gelatina. Aspettate qualche minuto, affinché il composto si addensi: a quel punto, fate cuocere a fuoco medio, mescolando con una frusta da cucina.

Ad un certo punto, il liquido inizierà a bollire. Cuocete finché raggiungerà i 126°C: a quel punto, mescolate di tanto in tanto e fate abbassare la temperatura del liquido a 115°C. C’è il rischio che il composto trabocchi: state attenti.

Ora, spegnete la fiamma: versate il succo di limone e l’amido di mais, mescolando energicamente. Non si devono formare grumi! Se si formano, non vi preoccupate: potrete sbarazzarvi delle caramelle venute male (ovviamente mangiandole prima che qualcuno le veda).

Versate negli stampi lo sciroppo.

Una volta che le caramelle saranno raffreddate (calcolate circa 8 ore), rimuovetele dagli stampi e mettetele sulla carta forno. Coprite con lo zucchero a velo per evitare che s’incollino troppo tra di loro. Da conservare in una latta in frigorifero!


NOTA BENE: la ricetta spiega come realizzare il cuore morbido delle gelatine, non lo strato duro delle jelly beans. Potete però usare succhi di frutta esotici, caffè, tutto quello che vi pare. Evitate il cerume perchè a Silente non deve essere piaciuto.


GELATINE TUTTIGUSTI+1/ VERSIONE 2


INGREDIENTI

  • 400 g di zucchero (+ altro per la copertura)
  • 200 ml di acqua
  • 3 bustine di té (meglio earl grey oppure, al posto del té, usate 200 ml di succo di frutta a piacere)
  • 10 gr di gelatina in fogli

PROCEDIMENTO

Mettete a bagno i fogli di gelatina in acqua fredda per 10 minuti.

In una pentola, mettete a bollire l’acqua: immergete le bustine di té e lasciate in infusione per almeno 5 minuti. Se preferite utilizzare il succo di frutta, limitatevi a scaldarlo.

Togliete le bustine del tè (se è l’opzione che avete scelto) e aggiungete quella valanga di zucchero. Deve sciogliersi bene: mettetelo un po’ per volta e riaccendete il gas (dovrà tornare a sobbollire).

A quel punto, mettete dentro i fogli di gelatina strizzati.

Suddividete ora l’impasto in due stampi di silicone (non li hai? Vedi avvertenze), coprite con la pellicola e lasciate in frigorifero per otto ore (almeno!).

Sformate le vostre gelatine e passatele in abbondante zucchero (come se le doveste impanare): in questo modo faranno una simpatica crosta croccante.

Conservatele al fresco all’interno di una scatola di latta.


    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *