Flash mob in Piazza del Campo: infermieri alla riscossa!


Flash mob in centro

infermieri invitano a scoprire la loro professione


Se vi trovate in Piazza domenica 6 maggio intorno alle 17:30 e intorno a voi vedete colori, musica, gente che balla e che chiacchiera, tranquilli!

Siete semplicemente capitati in mezzo al flash mob organizzato in vista della Giornata nazionale dell’Infermiere, promosso dall’OPI di Siena (Ordine delle Professioni Infermieristiche).

Camici blu scendono in piazza!

Con questa iniziativa, OPI Siena dà il via a una settimana importante che si concluderà il 12 maggio con la Giornata Internazionale dell’Infermiere, un appuntamento che ogni anno unisce idealmente 13 milioni di infermieri che operano in tutto il mondo.

Una data scelta a livello mondiale per ricordare Florence Nightingale (nata appunto il 12 maggio 1820) fondatrice delle Scienze infermieristiche moderne, ancora oggi punto di riferimento per chi svolge questa professione.

 

Un flash mob social!

Gli infermieri potranno incontrare tutti in un contesto diverso rispetto a quello dove operano. Sarà dunque una colorata occasione per scoprire meglio ciò che quotidianamente sono chiamati a svolgere.

Abbandonati il camice e la mascherina, gli infermieri senesi animeranno la piazza grazie anche alla musica dei Pulsar.

Spazio quindi alla condivisione social! Per l’occasione è stato creato l’hashtag  #infermierinordine che permetterà di condividere scatti e pensieri sulle pagine Fb (Ordine delle Professioni Infermieristiche della provincia di Siena) e Instagram (opi_siena).

 

Tutti in piazza!

L’ordine degli infermieri vuole richiamare l’attenzione sui valori di cui si fa portatore e sulle sfide che vede di fronte a sé.

«Florence Nightingale sosteneva che l’assistenza è un’arte che richiede una devozione totale ed una dura preparazione» ricorda Aurigi, presidente OPI Siena.

«Desidero augurare a tutti gli infermieri, di ispirarsi ogni giorno a queste parole con la consapevolezza che la salute è un bene primario da promuovere e tutelare. In questa partita, l’infermiere gioca un ruolo fondamentale!»


Mattia Barana.

 

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *