Erranti Eretiche Erotiche: un evento di Non Una di Meno (Siena).

Secondo il movimento Non Una di Meno – Siena, “il disegno di legge su ‘affido condiviso, mantenimento diretto e garanzia di bigenitorialità’ presentato dal leghista Simone Pillon, organizzatore del Family Day, rappresenta una marcia indietro rispetto ai faticosi passi che il paese ha compiuto in materia di diritto di famiglia”.

La proposta è stata infatti duramente criticata da diversi centri antiviolenza e associazioni contro la violenza di genere oltre a (scrive Non Una di Meno) “diverse associazioni di avvocati, di psicologi e di operatori che si occupano di maltrattamento di minori che sottolineano criticamente come alcuni passaggi del disegno di legge non tengano minimamente conto di come la violenza di genere e familiare sia tra le cause principali delle separazioni“.

Il movimento.

Non Una di Meno è un movimento femminista che lotta contro la violenza di genere in tutte le sue forme, difendendo in modo particolare i diritti delle donne. Il suo impegno si è nel tempo concretizzato in varie iniziative promosse sul territorio nazionale consistenti in proteste, agitazioni e mobilitazioni su strade e piazze italiane e aventi come scopo quello di sensibilizzare e informare la comunità riguardo tematiche quali la pillola contraccettiva, l’aborto, la violenza maschile sulle donne e, più recentemente il decreto Pillon.

Un momento del corteo del 13 ottobre a Verona

Il decreto Pillon in… pillole

Tale decreto, arrivato in Commissione di Giustizia del Senato lo scorso 10 settembre 2018, affronta il tema dell’affido condiviso e della mediazione familiare in seguito a separazioni e divorzi tra coniugi. I temi più discussi riguardano il tempo trascorso con i genitori che, secondo il disegno, dovrà essere ripartito in egual modo tra entrambi i genitori e l’abolizione dell’assegno di mantenimento. La critica di Non Una di Meno su tali punti si incentra sulla violenza domestica e la disoccupazione femminile, problematiche la cui soluzione risulterebbe ancor più controversa se il decreto venisse effettivamente convertito in legge.

Non Una di Meno invita tutti voi a partecipare all’evento che si terrà oggi (9 Novembre) alle ore 17:30 presso la Corte dei Miracoli di Siena dal titolo “Erranti Eretiche Erotiche“, per discutere dei provvedimenti del disegno di legge Pillon con l’aiuto dell’Avvocata Maria Isabelli Becchi.


Annachiara Crea.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *