David Glass ritorna a Siena – nuovi workshop con il regista


Dopo il grande successo dei laboratori di gennaio, si apre una nuova fase di workshop con David Glass.


AB PROJECT 

Il laboratorio, gratuito e dedicato ai giovani dai 16 ai 30 anni, riapre la parentesi (in effetti mai chiusa da gennaio) sul teatro fisico. Il progetto di David Glass, infatti, ha lo scopo di rendere i partecipanti consci del proprio corpo, dello spazio che occupano nel mondo, in senso sia fisico, sia metaforico.

Attraverso la consapevolezza del rapporto tra il sè e il mondo, infatti, David Glass intende restituire ai più giovani la possibilità di riprendersi il proprio futuro. Di sentire che il cambiamento è possibile, e che questo parte dalla conoscenza di sè.

Il regista David Glass

Dopo aver lavorato in circa settanta Paesi –  con uno spiccato amore per l’Italia – il regista anglo-statunitense ha lanciato il suo AB Project a seguito di una sanguinosa strage. Il 22 luglio 2011, Anders Breivik, noto estremista di destra, uccise 69 ragazzi di un campo estivo nell’isola di Utoya. Questo ha segnato un punto di non ritorno: è stato il primo attacco terroristico in Europa, commesso da un cittadino dell’Unione, dopo svariati decenni.

L’ AB Project vuole partire da questa tragedia come spunto per un’espressione di sè positiva: un punto di partenza per il rinnovamento. Tra il 2017 e il 2020 prevede seminari, workshops per poi culminare, nel nell’International Youth Production basata sul libro ‘Uno di noi‘.

Tra le nazioni finora coinvolte ci sono; Inghilterra, Irlanda, Spagna, Italia, Noregia, Serbia, Canada, Singapore e Cina.

Gli obiettivi sono l’apprendimento intergenerazionale della recitazione, la collaborazione tra ragazzi, il dialogo tra i più giovani e il loro arricchimento – anche in termini di consapevolezza e leadership -.

 

IL LABORATORIO

Il 21 e il 22 febbraio, dalle 16.00 alle 19.00, David Glass terrà il suo workshop presso il foyer del teatro dei Rinnovati. Per partecipare, occorre la prenotazione telefonica o tramite e-mail.

Per info e prenotazioni


Mattia Barana.

 

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *