Arte e Cucina: quando l’appetito vien imparando


Nozioni d’arte e quattro salti in padella

Primavera, fragole e dolcezza


Marc Chagall, Le fragole (1916).

Finalmente sembra essere sbocciata la primavera e con lei le passeggiate all’aria aperta, i vestiti leggeri, i nuovi amori e la pazza voglia di fragole.

Fragole intere, macedonia di fragole, fragole con cioccolato, fragole con panna, torta di fragole… ci sono probabilmente più varianti per mangiare le fragole che i gamberi di Bubba, l’amico di Forrest Gump.

 

L’opera

Ma partiamo dall’arte.

Sopra troviamo un delizioso dipinto di Marc Chagall (1887-1985,) il pittore d’avanguardia bielorusso naturalizzato francese. Il dipinto raffigura una scena di quotidianità, che ci dà la sensazione di essere spiata attraverso il buco di una serratura. Ne cogliamo l’intimità di una famiglia che vive nella semplicità delle proprie mura.

Qui le protagoniste del quadro sono le fragole. Ci colpiscono per il loro rosso intenso e la freschezza, e ci sembra quasi di sentirne il profumo.

Sono disposte in tre piatti di diversa grandezza su un tavolo un prospetticamente inclinato, per permetterci di vederle al meglio. Attorno al tavolo, troviamo sedute Ida, la figlia di Chagall, e Bella la moglie.

 

L’artista e la vita

Bella Rosenfeld ha quattordici anni quando incontra, a San Pietroburgo, l’artista già ventitreenne. Tra di loro è amore a prima vista, e dopo sette anni si sposano. Lei, brillante scrittrice, sarà la dolce musa ispiratrice di Chagall che la ritrarrà nei suoi quadri più famosi.

Come ne “La passeggiata”, dove abbiamo piena espressione della leggerezza del loro amore. Un amore che ci verrà raccontato dagli scritti di lei, che saranno di assoluta importanza per ricostruire la biografia e il significato di molte opere dell’artista.

Un amore primaverile, destinato a sfiorire con l’arrivo delle persecuzioni zariste per via della loro origine ebraica. Riusciranno a fuggire negli Stati Uniti, ma qui incontreranno un nemico peggiore: il 2 settembre del 1944 Bella muore, dopo essere stata colpita da un’infezione virale.

È un evento tragico, che oltre a portare via la sua amata, a Chagall porta via anche l’amore per la pittura. Riuscirà a riprendere in mano i pennelli solo molti anni dopo, per dipingere ancora una volta la sua Bella.

 

La ricetta

Vi è venuta un po’ voglia di fragole?
Se sì, vi propongo una freschissima cheesecake con guarnitura di fragole.

 

Cheesecake alle Fragole

Ingredienti:
Per la base:
– 150 g di biscotti tipo Digestive o biscotti secchi
– 75 g di burro
– 1 cucchiaio di zucchero di canna

Per la crema:
– 500 g di Philadelphia
– 250 g di panna fresca da montare
– 100 g di zucchero a velo
– 10 g di gelatina per dolci/colla di pesce

Per la guarnizione:
– 1 cestino di fragole fresche.

 

La preparazione

Iniziamo con la base. Frulliamo i biscotti con l’aiuto di un mixer fino ad ottenere una polvere. Uniamo il burro precedentemente fuso e lo zucchero di canna. Quindi mescoliamo.

Imburriamo uno stampo a cerniera e lo foderiamo, sia sulla base che sui bordi, con la carta da forno. Versiamo l’impasto sul fondo livellando con il dorso di un cucchiaio e lasciamo riposare in frigo per mezz’ora.

Per la crema. Mettiamo in ammollo la colla di pesce in acqua fredda per dieci minuti. Lavoriamo la Philadelphia insieme a 70 g di zucchero con una frusta.

A parte, montiamo la panna con i restanti 30 g di zucchero. Sciogliamo la colla di pesce nella panna e uniamo il tutto alla crema di formaggio. Quindi, mescoliamo dal basso verso l’alto e aggiungiamo il limone. Versiamo il composto sul fondo di biscotti e livelliamo con una spatola. Lasciamo riposare in frigo almeno 4 ore.

Per la guarnizione: tagliamo le fragole a fette e lasciamole riposare in una ciotola con succo di limone e due cucchiai di zucchero. Infine, decoriamo la torta posizionando le fette una accanto all’altra.

Il risultato

 

Buon dessert!


Chiara Bellemo.

 

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *